Industria 4.0 tra legami forti e legami deboli

La fabbricazione digitale potrebbe rappresentare uno strumento importante per la coesione sociale, grazie alla creazione di ambienti condivisi e inclusivi che consentono lo sviluppo di reti di relazione basati su legami lunghi. Infatti, la dinamica relazionale tra locale e globale, e che caratterizza le reti dei makers, costituisce una risorsa particolarmente cruciale per il contesto locale.

I contesti più tradizionali sono caratterizzati dalla presenza di legami molto forti, ma spesso molto “corti”, che rendono le reti troppo chiuse e inadatte a sviluppare imprenditorialità e progetti professionali. Il rischio di avere delle reti basate esclusivamente su legami locali è quello di chiudersi sulla comunità, perdere informazioni e stimoli esterni e non riuscire a trovare un mercato adatto. Al contrario i maker tendono ad essere inseriti in reti molto lunghe, che, al contrario di quelle locali, spesso sono caratterizzate da legami deboli, ma in grado di rappresentare uno strumento utile per lo scambio di informazioni e conoscenza, l’innovazione e l’apertura su mercati estesi.

Continua a leggere su Che Fare

Fonte foto: Formica Argentina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.