Dall’emergenza ambientale al turismo. La storia del Consorzio dei Comuni dei Navigli

Può succedere che lo scorrere tranquillo della vita dei comuni nell’hinterland milanesi possa essere interrotto dalla notizia dell’imminente chiusura della discarica. La gestione normale dei rifiuti domestici potrebbe subire un drastico cambiamento, ma farlo è necessario: si dovrà aumentare la differenziata, magari passando al porta a porta. Era il 1995 e un gruppo di comuni decide di accettare la sfida e fare il salto di qualità. Carlo Ferrè, presidente del cda del Consorzio, ricorda, in un’intervista, cosa sono stati quegli anni. Un’intervista da leggere, perchè si spiega come si possa trasformare un’emergenza in un’opportunità di crescita per un intero territorio.

Leggi qui l’intervista.

Fonte foto: settegiorni.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.